A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » FVG: Progetto Rethi per garantire standard elevato dei servizi
 
13.03.2013
FRIULI VENEZIA GIULIA
FVG: Progetto Rethi per garantire standard elevato dei servizi

PORDENONE. Si chiama Progetto Rethi-regions Tackling Health Inequalities ed è il progetto europeo che promuove, nell´ambito del Programma Progress (Support to participating countries´ strategies on health Inequalities), le attività volte a ridurre le disuguaglianze sanitarie in Europa, stimolando la riflessione sui temi della disparità in termini di offerta di servizi, della pianificazione delle strategie e dell´individuazione delle soluzioni più adeguate.

I risultati di Rethi - coordinato dalla Regione Veneto (Direzione Servizi Sociali) e realizzato in collaborazione con altri quattro partner nazionali e internazionali: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (Direzione centrale Salute, integrazione sociosanitaria e politiche sociali); Deutsches Institut für Gesundheitsforschung (Germania); Regione Västra Götaland (Svezia); National Children´s Bureau (Gran Gretagna) - sono stati presentati ieri a Pordenone nel corso di un incontro organizzato dalla Consulta regionale delle Associazioni di Persone con Disabilità e delle loro famiglie del Fvg.

Il progetto è stato svolto considerando i cinque gruppi di popolazione a rischio di disuguaglianza sanitarie quali gli anziani, i minori, i migranti, le persone con disabilità e i poveri; ciascuno di questi gruppi svantaggiati sono stati poi i beneficiari delle attività che ciascun partner del Progetto Rethi ha realizzato. La Regione Friuli Venezia Giulia, referente del gruppo di lavoro sulle disabilità, ha affidato alla Consulta Regionale la realizzazione delle attività del progetto, attraverso una convenzione con l´Area Welfare di comunità - Azienda per i Servizi Sanitari n. 5 Bassa Friulana.

Le attività realizzate dalla Consulta Regionale si sono focalizzate su un lavoro che potesse permettere di tracciare le buone pratiche, gli esempi di innovazione e di avanguardia realizzati in tutta la regione, per poter stimolare ancora di più la replicabilità delle attività sviluppate e per cercare di inserire i percorsi di inclusione in percorsi di sviluppo. Partendo dagli obiettivi del Progetto Rethi, le attività svolte dalla Consulta si sono basate su sette tematiche principali affrontate a livello normativo regionale: la protezione sociale, la salute, la partecipazione sociale e la promozione dei diritti, l´istruzione e la formazione, l´occupazione, l´accessibilità e le soluzioni innovative per gli ambienti di vita, l´informazione. Obiettivo finale delle attività svolte nel Progetto Rethi dalla Consulta Regionale Disabili è la realizzazione di una prima Guida Pratica, per dare visibilità alle esperienze e alle buone pratiche sviluppate sul territorio regionale in favore del superamento delle disuguaglianze in salute per le persone con disabilità.

Fonte:
Marketpress.Info del 13-03-2013


Dieses europäische Projekt unter dem Namen reTHI steht für „Rethi-regions Tackling Health Inequalities Projekt" und fördert Initiativen, die zur qualitativen Angleichung sanitärer Dienstleistungen in Europa beitragen, im Rahmen des Programms „Progress" (Support to participating countries‘ strategies on health Inequalities). Das Projekt will ferner zum Nachdenken über Themen wie Unterschiede bei sanitären Dienstleistungen, strategische Planung und Individualisierung anregen.




« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa