A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » Ferrara: centro storico pił accessibile
 
13.05.2013
EMILIA-ROMAGNA
Ferrara: centro storico pił accessibile

L'accessibilità ai centri storici per le persone disabili diventa una delle chiavi dell'offerta turistica e commerciale. L'idea di Village for all è al centro di un accordo fra l'Ascom di Ferrara e Padova, e diventa un progetto che lega le rispettive amministrazioni locali. «L'iniziativa spiega Giulio Felloni, presidente della Confcommercio estense prevede una mappatura rigorosa delle strutture e dei percorsi, oltre che una formazione che coinvolgerà tutta la filiera del commercio e del turismo».

Dello stesso parere Ferdinando Zilio, presidente Ascom Padova: «Le due città sono caratterizzate da un centro storico bellissimo ma complesso per l'accessibilità. Con il progetto vogliamo mettere a nudo le problematiche che incontrano gli operatori nell'accogliere una clientela il più possibile varia, tenendo conto delle esigenze delle persone con disabilità, genitori con bambini o persone anziane incalza . Solo attraverso la consapevolezza dell'accessibilità come risorsa potremo vivere un commercio aperto' a tutti e non limitante».

A sottolineare l'importanza dell'iniziativa anche il sindaco Tiziano Tagliani: «Al progetto è stata prestata particolare attenzione. Avendo la necessità di un'esperta e attenta consulenza nel campo, come Comune ci siamo dotati dell'Ufficio benessere ambientale. La struttura ha il compito di realizzare una città rispettosa dei bisogni di tutti i cittadini, in applicazione di quanto stabilito dalla convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità». Tra gli impegni del nuovo ufficio l'attività di supporto e indirizzo ai tecnici dello Sportello unico per l'edilizia e attività produttive ai quali, costantemente, viene offerta una consulenza per il superamento degli ostacoli ambientali e delle barriere architettoniche. Soddisfatto anche Ivo Rossi, vicesindaco di Padova: «Crediamo che una città, per funzionare, debba ascoltare e recepire le necessità di tutti. Questa è una priorità che va affrontata in sinergia anche con altre realtà cittadine».

di Angela Carusone
Il Resto del Carlino del 11-05-2013




« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa