A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » Aeroporti, a Lamezia Terme il primo accordo per migliorare i servizi per passeggeri con disabilità
 
21.06.2013
Aeroporti, a Lamezia Terme il primo accordo per migliorare i servizi per passeggeri con disabilità

LAMEZIA. Protocollo d'intesa tra la Sacal, la società che gestisce l'aeroporto di Lamezia Terme, e l'Anglat (Associazione nazionale guida legislazioni handicappati trasporti). L'accordo, primo nel suo genere in Italia, prevede la collaborazione e il supporto dell'Anglat per le attività di formazione del personale Sacal addetto all'assistenza delle persone a mobilità ridotta e di un tutor interno il cui compito sarà quello di sensibilizzare il personale addetto al front office. Le sessioni formative saranno diverse: si andrà dai metodi di comunicazione con passeggeri disabili o con mobilità ridotta, ai metodi di comunicazione dedicati ai passeggeri con disabilità sensoriali ed intellettive; dal tipo di comportamento da adottare nel caso di presenza di cani-guida, alla conoscenza e utilizzo dei vari tipi di strumenti ed equipaggiamenti utilizzati per le disabilità motorie o sensoriali, alla cura dell'aspetto psicologico. Non mancheranno le prove pratiche per il corretto spostamento manuale delle persone con mobilità ridotta, da effettuarsi con simulazioni sul campo.

"Siamo orgogliosi di essere i primi nel settore aeroportuale ad aver siglato il protocollo d'intesa con l'Anglat - ha dichiarato il presidente Sacal, Massimo Colosimo - Si consolida così il rapporto con un'associazione in grado di supportare il nostro personale per migliorare la qualità dei servizi offerti ai passeggeri con disabilità, così come agli anziani e ai minori. Già dal 2008 - ha ricordato Colosimo - Sacal ha garantito l'accessibilità delle persone a ridotta mobilità con rampe di accesso e colonnine ?per chiamata assistenza', ascensori dotati di pulsanti esterni e interni in alfabeto braille, percorsi Loges completi di mappe tattili per facilitare lo spostamento delle persone non vendenti o ipovedenti. Inoltre Sacal ha predisposto le sale ?Amica' all'interno del terminal, dotate di help phone. Grazie all'Anglat - ha concluso Colosimo - avremo la possibilità di migliorare il nostro aeroporto per rendere sempre più autonoma e libera la mobilità dei nostri passeggeri."

Sull'accordo siglato con Sacal, il presidente nazionale di Anglat Roberto Romeo ha dichiarato: "Per l'Anglat questo è un atto che formalizza un'intesa già viva e costruttiva da tempo con Sacal, che ci vede protagonisti da diversi anni nelle attività di formazione e sensibilizzazione del personale addetto all'assistenza delle persone con mobilità ridotta. Il prossimo step sarà quello di intervenire anche per migliorare la qualità dei servizi presenti in aerostazione e del loro accesso che deve essere libero da barriere di ogni genere". Romeo ha assicurato che Anglat "Inizierà presto un'attenta valutazione dello stato di accessibilità dell'infrastruttura lametina, delle informazioni e dei servizi presenti per proporre le migliori soluzioni da attuare a breve e medio termine. Ciò perché lo scalo internazionale di Lamezia Terme rientri tra le eccellenze del nostro Paese. Il beneficio che ne deriverà - ha concluso Romeo - sarà a vantaggio di tutti e non solo delle persone con disabilità". (msc)


 

SuperAbile.it del 21-06-2013


Tags: trasporto accessibile |  aeroporti |  lamezia terme |  sacal |  anglat |  accessibilità | 



« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa