A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » Il CRIBA Emilia Romagna a Giochi senza barriere
 
15.09.2014
EMILIA-ROMAGNA
Il CRIBA Emilia Romagna a Giochi senza barriere

Una giornata dedicata allo sport e all'inclusione al Parco San Rocco di Sant'Ilario d'Enza: domenica 21 settembre torna "Giochi senza barriere", iniziativa organizzata dall'associazione GIS (Genitori per l'Inclusione Sociale), da DarVoce - Centro di servizio per il volontariato di Reggio Emilia all'interno del progetto All Inclusive Sport, con il patrocinio e il contributo del Comune di Sant'Ilario, dell'Unione Val D'Enza, del progetto EnzaInSport e con la collaborazione del CRIBA Emilia-Romagna.

Per il secondo anno stazioni di gioco "senza barriere" animeranno il parco per tutta la giornata: si parte alle 10 con esibizioni di ballo, hockey, tennis, pallavolo, prove di tiro con l'arco, partite di calcio e di rugby per proseguire alle 11 con la pedalata per le vie del centro di Sant'Ilario, prima grande novità di quest'anno. Il pomeriggio, dalle 14.30 alle 17, si continua anche con giochi da tavolo, di carte, giochi d'acqua, attività motorie e laboratori di manualità. Dalle 12 alle 14, per la pausa pranzo, sarà possibile mangiare presso il ristorante gestito dai volontari del parco e il pomeriggio ci sarà a disposizione gnocco fritto e salume anche da asporto.

E seconda novità dell'edizione 2014, a concludere il pomeriggio, a partire dalle 18 sarà "La mia esperienza di inclusione è..", un dibattito in forma di mini conferenze organizzato in collaborazione con il CRIBA Emilia-Romagna. Genitori, sportivi, progettisti, insegnanti, scrittori e amministratori si racconteranno e ci racconteranno il loro punto di vista e la loro esperienza in tema di inclusione. Uno spazio di riflessione che vedrà l'intervento di: Daniele Castellari, Annalisa Rabitti, Gianni Chiari, Alessia Planeta, Federica Anghinolfi, Lia Gallinari, Giacomo Cibelli e Federico Borgna.
Per tutta la durata del dibattito, che si concluderà con un aperitivo, è prevista la traduzione LIS.

"Anche quest'anno aspettiamo una numerosa folla di ragazzi pieni di voglia di divertirsi, di famiglie che desiderino trascorrere una domenica serena e piacevole in compagnia senza trascurare un momento di condivisione e riflessione su ciò che vogliamo costruire per il futuro dei nostri figli - dichiara la presidente del GIS Maria Rosa Cantarelli -: una società accogliente per tutti, che sappia adattarsi alle esigenze e ai bisogni di tutti ma che sappia anche arricchirsi di umanità e valori. In fondo la nostra diversità è il motore che fa evolvere il mondo".

Proseguono i volontari dell'associazione: "per noi del GIS l'edizione dello scorso anno è stata un successo per tanti motivi: ha portato tante persone a conoscere una realtà diversa, a volte difficile, e ha aiutato a capire che le persone con disabilità hanno esattamente le stesse esigenze e lo stesso desiderio di divertirsi. Ha contribuito ad avviare progetti sportivi di inclusione, che si concretizzeranno nei prossimi mesi, ponendo l'attenzione anche degli enti locali sulle esigenze di rendere accessibili risorse per il tempo libero dei nostri ragazzi. Ha aiutato ad avvicinare due mondi a volte separati: le famiglie con ragazzi disabili spesso tendono a chiudersi per proteggersi dagli ostacoli che la realtà quotidiana inevitabilmente pone, chi non ha esperienza di disabilità spesso ha il timore di avvicinarsi perché non sa bene cosa dire e cosa fare... la disabilità spesso crea una cortina di "imbarazzo" che rischia di aumentare le distanze. Se l'anno scorso abbiamo fatto un primo passo gli uni verso gli altri, quest'anno ci dà l'opportunità di proseguire insieme il cammino, è sicuramente ancora lungo, ma abbiamo trovato tanta solidarietà e tanti compagni di viaggio che possono renderlo meno duro.

Quindi siate dei nostri anche quest'anno aiutateci a fare di questa giornata un momento speciale che ancora una volta dimostri che insieme siamo il meglio!
Grazie ai numerosi volontari che anche quest'anno ci hanno offerto il loro tempo, la loro disponibilità e il loro entusiasmo: se anche questo 21 settembre il tempo ci assisterà, niente potrà più fermarci!"

L'accesso ai giochi è gratuito. Per una migliore organizzazione, è richiesta la prenotazione per i giochi compilando la scheda allegata da inviare all'indirizzo associazionegis@gmail.com e per il pranzo al 324/9223883 o tramite mail a associazionegis@gmail.com



Tags: giochi senza barriere |  gis sant'ilario d'enza |  criba emilia-romagna |  daniele castellari |  annalisa rabitti |  gianni chiari |  alessia planeta |  federica anghinolfi |  lia gallinari |  giacomo cibelli |  federico borgna | 
Allegati:
1 - Scheda iscrizione




« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa