A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » Buone pratiche: piazza della Vittoria a Reggio Emilia
 
Reggio Emilia - 24.09.2015
OLTRE LA NOTIZIA
Buone pratiche: piazza della Vittoria a Reggio Emilia

Via le auto, più spazio ai pedoni, con o senza disabilità. Piazza Martiri del 7 Luglio e la contigua piazza della Vittoria, nel cuore di Reggio Emilia, oggi sono un salotto, ma fino al 2008 sono state poco più di un parcheggio, nonostante vi si affaccino alcuni tra i più importanti edifici e monumenti della città: tre teatri, i musei civici, la chiesa di San Francesco, la Banca d'Italia, la Biblioteca delle arti, i Giardini pubblici, oltre a un gran numero di attività commerciali. L'intervento di riqualificazione, messo a punto per conto del Comune da un team di progettisti con la consulenza del Criba, il Centro regionale d'informazione per il benessere ambientale dell'Emilia-Romagna, ha ridato bellezza alle due piazze, tutelando le esigenze di mobilità, e non solo, di tutti i cittadini.

Il progetto ha previsto l'interramento dei parcheggi sotto piazza della Vittoria (oggi in fase di completamento) e la creazione di una grande area pedonale, realizzata in modo da valorizzare, dal punto di vista scenografico, gli edifici circostanti. In accordo con l'Amministrazione comunale sono stati intrapresi tavoli di ascolto e di confronto con cittadini, associazioni e commercianti, così da poter progettare un luogo inclusivo, dove le singole necessità trovassero il più possibile risposta.

Le due piazze si presentano con un'ampia pavimentazione unitaria, ma non uniforme, da cui emergono i diversi arredi urbani: sedute di vario tipo, alberature, fontane e sistemi di illuminazione. Il selciato in pietra di Luserna è in piastre di diversi formati e colori, nella cui posa si è data particolare attenzione allo spessore delle fughe e alla riduzione di eventuali dislivelli, in modo da garantire una percorrenza agevole da parte di pedoni, ciclisti e persone che utilizzano ausili alla mobilità.

In continuità con quanto realizzato in aree adiacenti del centro storico, sono state inserite indicazioni di direzione a pavimento, costituite da lastre con fresature disegnate "ad hoc": scanalature parallele per indicare la direzione e scanalature perpendicolari per il segnale di stop-attenzione. La codifica della segnaletica tattilo-plantare è stata concordata con rappresentanti dell'Unione italiana ciechi di Reggio Emilia. I percorsi per non vedenti, che raggiungono gli edifici di maggior interesse, la zona universitaria e la nuova autostazione degli autobus, sono inoltre pensati - e così vengono vissuti dai reggiani - anche come "segni" che dividono e valorizzano i vari spazi della piazza: il salotto, l'area di transito pedonale, i giochi d'acqua, il percorso nel verde.

Molto curata è stata anche la scelta di luci e arredo urbano. Gli elementi per l'illuminazione, poco ingombranti e dotati di lampade a basso consumo e led colorati, sono stati collocati fuori dagli ambiti di transito pedonale, sfruttando il più possibile la collocazione dei fabbricati. A fianco di luci diffuse per rispettare i requisiti di sicurezza sono state inserite luci d'accento per valorizzare le specificità dei singoli ambiti. In questo modo si è incentivata la fruizione notturna delle piazze, a cui è stata donata una generale percezione di accoglienza.

L'arredo è caratterizzato da una pluralità di sedute per andare incontro alle diverse esigenze: ci sono panchine luminose dotate di impianto di diffusione acustica, sedute con braccioli, aiuole verdi con alberature e una grande fontana a zampilli danzanti, che costituiscono un elemento di riferimento per le persone con minorazioni sensoriali. Da posti tristi, con sacche di degrado, piazza della Vittoria e piazza Martiri del 7 luglio sono così diventate luoghi piacevoli da vivere, da ogni cittadino.

Cinzia Araldi
Servizio tecnico CRIBA-ER

Gelungene Umbauarbeiten: Piazza della Vittoria in Reggio Emilia
Die beiden Stadtplätze „Piazza della Vittoria“ und „Piazza Martiri del 7 luglio“ in Reggio Emilia sind heute große Vorzeigeplätze. Aber bis 2008 waren es eigentlich nur Parkplätze, auch wenn einige der wichtigsten Gebäude der Stadt darauf blicken. Die Neugestaltung (in Zusammenarbeit mit dem CRIBA Emilia-Romagna) hat den zwei Plätzen ihre Schönheit wiedergegeben und ist den Mobilitätbedürfnissen aller Bürger gerecht geworden.


Tags: piazza della vittoria |  piazza martiri del 7 luglio |  riqualificazione |  buona pratica |  accessibilità |  progettazione inclusiva | 
Particolare della pavimentazione in pietra: la striscia realizzata in lastre di pietra opportunamente fresate costituisce una guida tattilo-plantare per le persone non vedenti.
Nelle ore notturne le luci della piazza accompagnano il fruitore nella lettura degli spazi.
Piazza Martiri del 7 Luglio (prima della riqualificazione era un parcheggio) è stata pensata come un salotto all'aperto. Sono state inserite nuove alberature e sedute sia mobili con bracciolo sia fisse in muratura con impianto di diffusione acustica.



« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa