A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » Udine, visita alla casa-modello per la domotica
 
Udine - 03.02.2016
FRIULI VENEZIA GIULIA
Udine, visita alla casa-modello per la domotica

Una casa-modello per diffondere la conoscenza e le tecnologie che possono migliorare la qualità della vita in casa per anziani e disabili. Il Comitato provinciale di coordinamento delle associazioni disabili di Udine e il Criba Friuli Venezia Giulia (Centro regionale di informazione sulle barriere architettoniche), in collaborazione con il Comune di Udine, hanno organizzato nella giornata di venerdì 29 gennaio una visita conoscitiva all'appartamento-test domotico di via Colugna, a Udine, ristrutturato nell'ambito del progetto Re-Freedom (Rete funzionale per la ricerca e sperimentazione di servizi innovativi per la domiciliarità).

La visita era riservata ai professionisti e ai progettisti esperti in materia di superamento delle barriere architettoniche, nominati dallo stesso Comitato nelle commissioni edilizie comunali della Provincia di Udine. La ventina di tecnici presenti ha potuto così accrescere il proprio bagaglio conoscitivo ed esperienziale e aggiornarsi rispetto alle soluzioni esistenti sul mercato per garantire una migliore accessibilità delle abitazioni.

La presidente del Comitato di Udine, Ernestina Tam, dopo aver sottolineato l'importanza delle riunioni periodiche di questi professionisti, ha ringraziato il Comune di Udine per aver reso possibile la visita e aver coinvolto il responsabile scientifico del progetto, l'ingegner Felice Pietro Fanizza, della Rino Snaidero Scientific Foundation, il quale ha illustrato le opere realizzate e le soluzioni domotiche adottate.

La casa di via Colugna è stata progettata e arredata per essere vissuta in totale autonomia da anziani o persone con disabilità motoria, minimizzando la necessità di spostamenti e l'utilizzo di comandi manuali e riducendo, così, la possibile istituzionalizzazione in case di riposo o in strutture sanitarie. L'automazione dei dispositivi permette a tutti gli utenti di svolgere i compiti quotidiani, mentre un percorso continuo tra interno ed esterno rende accessibili tutti gli spazi e favorisce le attività ricreative in giardino e la coltivazione di un piccolo orto.

Notevole l'interesse dimostrato dai professionisti nel conoscere le soluzioni tecniche e progettuali adottate, come notevole è stata la soddisfazione espressa da Ernestina Tam, secondo cui "l'appartamento rappresenta un esempio di collaborazione importante tra il mondo della ricerca, anche privata, il sistema dell'innovazione, l'ente pubblico, e il mondo dell'associazionismo. Il contributo del Comitato all'interno del progetto è stato di assoluto rilievo, visto che in tutte le fasi di lavoro le soluzioni proposte venivano testate e verificate dalle persone con disabilità, col fine di garantire una piena funzionalità ed anche un utilizzo ottimale delle risorse".

Eine Modell Wohnung, um das Wissen und die Technologien zur Verbesserung der Lebensqualität von alten und behinderten Menschen zu verbreiten. Der Regionalrat zur Koordinierung der Behindertenverbände von Udine und das Criba Friaul Julisch Venetien haben hierzu einen Lehrbesuch zum Kennenlernen der domotischen Modell Wohnung in der via Colugna (Colugnastraße) organisiert. Die Wohneinheit wurde im Zuge des Projekts Re-Freedom renoviert.

Tags: domotica |  re-freedom |  udine | 



« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa