A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » Cittadinanzattiva, nelle scuole 3 aule su 4 non sono accessibili
 
Italia - 26.09.2016
ITALIA
Cittadinanzattiva, nelle scuole 3 aule su 4 non sono accessibili

Nelle scuole italiane tre aule su quattro non consentono agli studenti con disabilità motoria di muoversi agevolmente. È quanto emerge dal XIV rapporto di Cittadinanzattiva su sicurezza, qualità ed accessibilità nelle scuole, presentato lo scorso 21 settembre a Roma. Il rapporto fa il punto sullo stato delle scuole italiane, attraverso i dati del monitoraggio civico condotto su circa 150 edifici scolastici in 10 regioni (Piemonte, Lombardia, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna) e tramite la lettura di informazioni e fonti ufficiali. Il bilancio dei risultati relativi all’accessibilità nelle scuole è nettamente negativo: più di un bagno su quattro è inaccessibile e le aule sono troppo piccole e senza sussidi adatti.

Nel 43% delle scuole mancano posti auto adeguati nel cortile o nel parcheggio interno e l’accesso non risulta agevole per una persona in carrozzina o con problemi deambulatori. Le barriere agli ingressi sono costituite nel 18% dei casi da marciapiedi, nell’11% da scalini e nel 30% dall’impraticabilità del percorso.

Entrando all’interno degli edifici scolastici, solo nel 23% si trova un ascensore. Anche quando l’ascensore è presente, in una scuola su quattro non funziona. Numerosi ostacoli sono presenti nelle biblioteche (35%), nei bagni (28%), nelle aule computer (27%) e nei laboratori (24%). Sono inoltre inaccessibili ai disabili il 17% delle palestre, il 16% delle aule, il 14% delle mense e il 9% dei cortili. Nella maggior parte delle aule ( 73% ) non ci sono attrezzature didattiche o tecnologiche per facilitare la partecipazione alle lezioni degli studenti con disabilità.

Riprendendo i dati nazionali dell’Anagrafe nazionale edilizia scolastica del Miur, il rapporto di Cittadinanzattiva rivela che il 71% delle scuole si è dotato di accorgimenti per il superamento delle barriere architettoniche, mentre il 29% ne sarebbe ancora privo. La regione con la minore quantità di accorgimenti risulta la Calabria, con la percentuale del 16%, seguita dalla Sicilia, con il 49% e dalla Campania con il 50%. La regione più virtuosa è invece la Valle d’Aosta, che presenta la quasi totalità degli istituti accessibili: il 97%. Il Piemonte, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia superano tutte l’85%.




« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa