A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » Reggio Emilia, il parco del Noce nero diventa per tutti
 
Reggio Emilia - 17.05.2017
EMILIA-ROMAGNA
Reggio Emilia, il parco del Noce nero diventa per tutti

Istituzioni e cittadini, alunni e insegnanti, educatori e progettisti: è un percorso partecipato quello che sta rendendo il parco del Noce nero il primo parco inclusivo di Reggio Emilia. Un percorso che vede il Criba Emilia-Romagna nel ruolo di coordinatore di tanti attori diversi, ognuno dei quali ha sviluppato idee, osservazioni, analisi e riflessioni su come dovrà essere il parco.

Il parco del Noce nero si trova a ridosso del centro cittadino, in un quartiere storico per l’ intraprendenza e la coesione sociale dei propri abitanti. È costituito da un sistema di aree verdi collegate tra di loro da vialetti pedonali e ciclabili. All’interno del parco ci sono gli edifici della scuola primaria Marco Polo e della scuola media Sandro Pertini, la parrocchia San Luigi Gonzaga, le strutture dell’Inail e il centro sociale Rosebud.

L’intervento di trasformazione del parco è una delle azioni di “Città senza barriere”, il progetto del Comune di Reggio Emilia per una città accogliente, solidale e senza barriere architettoniche e culturali. “Non sarà solo il primo parco inclusivo della città, ma anche un esempio di come la volontà, l’ impegno, la partecipazione possano ‘muovere le montagne’ e rendere attuali le idee migliori”, si legge sul sito di Città senza barriere.

In un incontro dello scorso 4 maggio, è stato presentato pubblicamente il lavoro collettivo per immaginare un parco aperto a tutti: bambini, anziani, mamme, sportivi, persone con disabilità. Ne sono scaturite nuove suggestioni relative agli accessi, alle strutture, ai materiali, al logo e agli spazi, per rendere il parco “bello e fruibile” secondo un approccio inclusivo e multisensoriale.

Ci saranno un’area sportiva, un parco giochi, degli spazi per stare insieme e altri per meditare e godersi la natura in silenzio. E poi zone picnic e per i cani, con percorsi che potranno avere pavimentazioni sagomate come grandi foglie. Gli accessi al parco avranno diversi colori e saranno indicati anche da fiori e piante, i cui profumi saranno utili agli ipovedenti per orientarsi.

Nei prossimi mesi saranno predisposti i progetti esecutivi, che saranno presentati il 30 settembre con l’open day “Festa nel parco”. “Qui, come in una scenografia teatrale, si alzerà il sipario a svelare come il parco del Noce nero verrà restituito alla cittadinanza, voluto e riprogettato per includere chiunque desideri frequentarlo in un abbraccio di emozioni, di bellezza, di natura, di relazioni e di gioco”.


Tags: noce nero |  parco inclusivo |  cittą senza barriere |  reggio emilia | 



« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa