A- A+
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Guarda il nostro canale su YouTube RSS
Home » News » Lucca, l'orto botanico è per tutti
 
Lucca - 28.05.2018
TOSCANA
Lucca, l'orto botanico è per tutti

Prima i percorsi tattili e sensoriali, poi una passarella in legno per muoversi più comodamente, faticando meno. Dopo gli interventi a favore delle persone non vedenti e ipovedenti, l’Orto botanico di Lucca fa un ulteriore passo avanti nell’accessibilità: venendo incontro a chi si sposta su sedia a ruote, è stato creato un itinerario alternativo ai più scomodi stradelli storici in ghiaia, che conduce alla scoperta dei profumi e dei colori di piante e alberi.

Il primo intervento per l’inclusione è stato nel 2013, con l’inaugurazione di 2 percorsi multisensoriali che coprono tutto l’orto e anche la Scuola di botanica. Gli alberi monumentali, oltre a poter essere toccati in tutte le loro parti raggiungibili, sono presentati con schede in braille e riproduzioni bidimensionali in scala 1:100.

Per permettere di spostarsi in sicurezza da una specie all’altra sono stati installati una guida-mano, segnali di posizionamento, contenitori rialzati, mattonelle tattili e una fascia in rilievo per la guida del bastone. A disposizione dei visitatori anche un’audioguida.

Lo scorso aprile, invece, ecco la passerella che consente alle persone con disabilità motoria di visitare il grande giardino sotto le mura di Lucca. Il percorso è lungo poco più di 200 metri e collega il sotterraneo e la casermetta San Regolo con la porta di via del Giardino Botanico, adibita a ingresso per le persone con disabilità, fino al laghetto dalla parte opposta.

La soluzione del piano a doghe di legno, come riporta il Tirreno, è stata scelta perché ecologica e più idonea esteticamente: i problemi di drenaggio e la presenza delle radici degli alberi, infatti, hanno sconsigliato la realizzazione di opere più invasive e poco permeabili alle acque di scolo.

I lavori sono stati finanziati dall’Opera delle Mura con un importo di 30mila euro e hanno ricevuto l’approvazione di Paolo Bonassin, consigliere dell’Anmil di Lucca addetto alle barriere architettoniche, che ne ha seguito e testato la realizzazione. Soddisfatto anche il sindaco Alessandro Tambellini, che all’inaugurazione ha ricordato come l’Orto non sia solamente un giardino storico (è stato istituito nel 1820, ma un museo con visitatori in continuo aumento (circa 30mila lo scorso anno) grazie anche ai numerosi interventi per la sua valorizzazione, compresi quelli di abbattimento delle barriere architettoniche.


Tags: orto botanico |  lucca |  accessibilità | 



« torna alla lista

CERPA Italia Onlus Sede Legale via Palermo, 23/B - 38122 Trento (I) - tel. +39 0522 1710055
P.Iva 01494480229 - C.f. 96033140227 - Privacy Policy - Credits
Network Cerpa